Comunità Montana Alto Tanaro Cebano Monregalese

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Alto

Comune di Alto

E-mail Stampa PDF

Indirizzo: Via Roma, 1
Telefono: 0174/391821
Fax:
0174/391860
E-mail:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
E-mail certificata: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sito internet: www.comune.alto.cn.it
Popolazione: 125
Altitudine minima: 600
Altitudine massima: 1200

Comune di Alto - La loggia Comune di Alto - Veduta Comune di Alto - Veduta Comune di Alto - Veduta Santuario Madonna del Lago

Alto è sito sui confini di tre province, appartiene a quella di Cuneo e lambisce quelle di Imperia e di Savona. Il suo territorio si sviluppa nel cuore della Val Pennavaire, di cui occupa buona parte del versante sulla sinistra del rio omonimo, culminante nel monte Dubasso metri 1538. Il luogo è molto panoramico.

Alterna zone boschive a distese prative molto estese. Il capoluogo sorge a quota 645 metri, proprio ai margini orientali del territorio comunale ed è tagliato dalla strada provinciale che verso Ovest si collega alla statale 28 di Imperia e in direzione Est si congiunge a Martinetto con l'arteria che scende dal Colle S. Bernardo e porta ad Albenga in poco più di 25 chilometri.

Il Castello di Alto venne fatto erigere dall'antica famiglia Cepollini nel 1320. Lo ebbero in feudo per parecchi secoli i Del Carretto, marchesi di Savona, infine nel 1736 passò al dominio dei Savoia. Durante la dominazione francese del 1796 fu saccheggiato e distrutto in parte. Venne ricostruito e, nonostante i rimaneggiamenti e le aggiunte, conserva tuttora la sua fisionomia medievale.

La parrocchiale di S. Michele Arcangelo è stata costruita verso la fine del 1600, presenta stucchi della stessa epoca e decorazioni risalenti al secolo XIX.

L'antica parrocchiale, ora sconsacrata, ed il suo campanile risalgono al XV secolo. La cappella di S. Sebastiano, nei pressi del cimitero, presenta invece affreschi del '400.

A 3 chilometri dal paese sorge, nei pressi di un grazioso laghetto ed in uno splendido scenario naturale, il Santuario della Madonna del Lago edificato intorno al XIX secolo dove la prima settimana di luglio si svolge una scenografica processione degli imponenti “Cristi”.

Superato il lago, continuando a risalire il Colle, in un piccolo gruppo di case denominato “Fontane”, ultimo rifugio alla banda Cascione prima del tragico 27 gennaio 1944, giorno in cui trovò la morte il capo - partigiano Felice Cascione, medico e filantropo, nativo di Porto Maurizio (Im),  nonché autore delle parole di uno dei più belli e diffusi canti partigiani, la celebre “Fischia il vento”, cantata per la prima volta, nella sua versione integrale, nella Piazza di Alto.

Proprio nel luogo della morte è stato un cippo in sua memoria mentre sui “casoni” di fontane una targa ricorda il suo ultimo  rifugio.

Ogni anno, la prima domenica del mese di agosto, al Alto si tiene la tradizionale Commemorazione di Felice Cascione, Medaglia d’oro al valore Partigiano  e di tutti i caduti per la libertà.

Ultimo aggiornamento Giovedì 17 Ottobre 2013 10:34  


In primo piano

 

AVVISO PUBBLICO HOME CARE PREMIUM - ASSISTENZA DOMICILIARE

Il Consorzio per i Servizi Socio-Assistenziali del Monregalese (C.S.S.M.), quale Ente capofila dell’ambito territoriale temporaneamente associato con l’Unione Montana delle Valli Mongia e Cevetta Langa Cebana – Alta Valle Bormida - Servizio Socio-Assistenziale Ambito del Distretto di Ceva ha aderito all’iniziativa Home Care Premium dell’INPS Gestione Dipendenti Pubblici, che finanzia progetti innovativi e sperimentali di assistenza domiciliare in favore di persone non autosufficienti e fragili.  Questo progetto è rivolto agli iscritti all’INPS Gestione Dipendenti Pubblici (ex INPDAP), loro coniugi, e loro familiari di 1° grado in linea diretta (genitori, figli) in condizione di NON autosufficienza. La domanda deve essere inoltrata a partire dal 02.02.2015. La presa in carico, per 50 beneficiari, avverrà presumibilmente dal 1° marzo 2015 fino al 30 novembre 2015.

Per informazioni è possibile consultare il testo dell'avviso sul sito dell'INPS (clicca qui).

 

La voce “Clicca qui” collega direttamente al sito dell’INPS all’indirizzo: http://www.inps.it/portale/default.aspx?sID=%3b0%3b9653%3b9655%3b9656%3b&lastMenu=9656&iMenu=16&iNodo=9656&ipagina=1&smateria=&sareadirigenziale=&iscadenza=0&inumeroelementi=10&itipologia=2&idettaglio=51