Comunità Montana Alto Tanaro Cebano Monregalese

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Sale delle Langhe

Comune di Sale delle Langhe

E-mail Stampa PDF

Indirizzo: Via Roma, 55
Telefono: 0174/75015
Fax: 0174/75346
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
E-mail certificata: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sito internet: www.salelanghe.it
Popolazione: 523
Altitudine minima: 432
Altitudine massima: 770

Arcangelo Ferro nel libro "Sale San Giovanni e Sale Langhe - memorie storiche dall'epoca romana ai nostri giorni", pubblicato a cura della Pro Loco di Sale San Giovanni, per verificare l'etimologia del nome di Sale cita gli antichi abitatori della zona, i popoli Salii o Salluvi, e avanza l'ipotesi che il termine "sala" inteso come grotta, stanza, sala, villaggio fosse in auge in periodo preromano o durante la dominazione dei Longobardi.

Dalle invasioni dei popoli saraceni alle prime menzioni del comune di Sale in documenti dell'epoca (998, 999, 1014 e 1033), all'ingresso della cittadina nel marchesato di Ceva (anno 1135), al successivo passaggio ad Asti di tutto il marchesato cebano, ad esclusione di Sale (1295) fino alla successiva istituzione di Priero, Sale e Castelnuovo (1357). Fulcro il castello sorto intorno all'anno mille. All'interno delle possenti mura, il 27 marzo 1330, furono approvati gli Statuti, 215 in totale, rimasti poi in vigore per circa quattrocento anni. Una lapide romana ricorda le origini del paese, mentre il nome sottolinea le millenarie lotte del sale ed in particolare gli odiosi pedaggi riscossi per mantenere le corti feudali.

Anastasio Germonio, membro della famiglia dei marchesi di Ceva, ebbe i natali a Sale nel 1551 e lasciò traccia di sé nel mondo come arcivescovo, scrittore e politico. Altra gloria locale il pittore quattrocentesco Siro da Sale Langhe. Il 2 marzo 1948 il comune si sdoppia in Sale San Giovanni e Sale Langhe.

Turismo

Da vedere

Sale Langhe si sviluppa in una conca tra Murazzano e Montezemolo. Il borgo vero e proprio si sviluppa attorno al Palazzo del Comune che conserva soffitti in cotto. Da visitare la parrocchiale Madonna Assunta e la cappella di San Lazzaro. Tra le frazioni spicca Arbi, piccolo, ma panoramico borgo che mostra un edificio, il Palazzo rosso, con due torri di foggia medioevale scozzese, in verità eretto nell'800. Nelle vicinanze un esteso altopiano con numerose risorgive.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 14 Settembre 2011 07:16  


In primo piano

Bando di gara per l’affidamento dell’attività di ideazione, progettazione, realizzazione e stampa di una brochure illustrativa, in relazione alla attuazione del progetto ALCOTRA 2007/2013 denominato “ANTICA STRADA MONESI – LA BRIGUE – LIMONE PIEMONTE – COL DE TENDE”.   CUP J49J11000060007 - CIG 552671557E

ELENCO DITTE AMMESSE ALLA GARA

Si allega l’estratto dei verbali n° 1 e 2 del 27/01/2014