Comunità Montana Alto Tanaro Cebano Monregalese

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Torresina

Comune di Torresina

E-mail Stampa PDF
Indice
Comune di Torresina
Appuntamento nei boschi
Tutte le pagine

Indirizzo: Capoluogo Loc. Villa, 38
Telefono: 0174/789048
Fax: 0174/789048
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
E-mail certificata: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sito internet: www.comune.torresina.cn.it
Popolazione: 63
Altitudine minima: 467
Altitudine massima: 790

Fino al 1865 il paese è stato chiamato Torricella (Turricella Cebanorum), in virtù di una torre costruita ai margini della piazza attuale, poco distante dalla chiesa parrocchiale e risalente all'anno 950 circa, periodo di scorrerie saracene, per difendersi dalle quali i contadini della zona diedero origine al centro abitato.

Nel 1219 il territorio di Torricella venne infeudato ai Del Carretto sotto la cui signoria rimase fino al 1690. In quell’anno subentrò la signoria di Casa Aurelia di Torricella; la moglie del conte Maurizio Antonio Aurelio sacrificò la vita per conservare intatta la castità coniugale e venne uccisa nel proprio palazzo per mano di un militare francese a colpi di spada, il 3 maggio 1707, alla giovane età di 28 anni, "vittima di una tragedia che fece notizia in tutta Europa e sulla quale furono anche scritte alcune opere teatrali".

Prese il nome di Torresina nel 1865, quando fu eletto a paese autonomo.

Da vedere

Torresina è situata su splendide colline dell'Alta Langa circondata da boschi dove si gode un panorama incantevole. La natura dei terreni, argillo-calcarei, non favorisce lo sviluppo dell'agricoltura, per cui si  punta maggiormente sul patrimonio zootecnico (in particolare ovini – fra cui la pregiata razza della "pecora delle Langhe" – che consentono la produzione a livello artigianale della tipica e squisita "robiola").

La vite e gli alberi da frutta vengono coltivati solo negli appezzamenti più riparati.

Nel paese spicca la parrocchiale di san Giorgio, risalente alla prima metà del Settecento. Tra le manifestazioni di maggiore risalto merita ricordare la rievocazione della Battaglia della Pedaggera del 16 aprile 1796 tra l’esercito d Napoleone Bonaparte e l’esercito piemontese/austriaco (2a domenica di settembre).



Ultimo aggiornamento Giovedì 24 Maggio 2012 08:04  


In primo piano

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER L'ASSEGNAZIONE DI N. 1 "ISTRUTTORE TECNICO DIRETTIVO" (categoria D) presso il SETTORE TECNICO - UNIONE MONTANA DELLE VALLI MONGIA E CEVETTA - LANGA CEBANA - ALTA VALLE BORMIDA