Comunità Montana Alto Tanaro Cebano Monregalese

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Viola

Comune di Viola

E-mail Stampa PDF

Indirizzo: P.zza Marconi, 2
Telefono: 0174/73121
Fax: 0174/73351
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
E-mail certificata: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sito internet: www.comune.viola.cn.it
Popolazione: 441
Altitudine minima: 580
Altitudine massima: 1762

L'origine di Viola è antichissima. Per alcuni storici, Viola significherebbe "piccola via", forse una via secondaria romana che attraverso il valico del Mindino e Prato Rotondo metteva in comunicazione con la Liguria; altri invece, rifacendosi ad antichi documenti dove appare il nome latino Vehola, legano il nome Viola ad una via dell'olio tra la Liguria e il Piemonte.

In documenti del 1142 la troviamo già menzionata come comunità attiva, facente parte del marchesato di Bonifacio del Vasto, discendente dal famoso Aleramo e fondatore del marchesato di Ceva. Sotto il dominio di quest'ultima casata restò a lungo, quindi sul finire del secolo XVII il feudo venne diviso fra gli ultimi discendenti del marchese e parte di esso toccò ai Faussone, ai Vegnaben ed ai Promis. Nel 1794 e negli anni seguenti subì l'invasione napoleonica con tutte le dolorose conseguenze; sul colle di S. Giacomo sono ancora visibili i segni delle trincee di quelle memorabili battaglie.

Turismo

Il torrente Mongia, che sorge alle falde del Mindino, divide Viola in due borghi.

Nel borgo Castello si vedono ancora i segni dell'antica fortezza. Sulla piazza del castello, in “platea castri”, come ricorda un antico documento, si amministrava la giustizia e si punivano, alla presenza della popolazione, i colpevoli dei vari reati secondo le allora vigenti leggi locali.

Sull'altra sponda vi è il capoluogo con la parrocchiale di S. Giorgio, la cui fondazione si fa risalire al 1190. Con l'incremento della popolazione se ne rese necessario l'ampliamento e per ben tre volte la chiesa fu ingrandita sino a raggiungere le dimensioni attuali. Nel 1885 la popolazione toccò la punta più alta: 1130 abitanti.

Info: Viola Vive: 335.6327203 • 338.1016679  - e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. • sito: www.violavive.org

Ultimo aggiornamento Giovedì 17 Ottobre 2013 11:09  


In primo piano

Il Progetto“Come-te”, realizzato dall’Unione Montana delle Valli Mongia e Cevetta Langa Cebana – Alta Valle Bormida tramite il Servizio Socio-Assistenziale, con  il contributo della  Fondazione CRC  e la partnership di numerose istituzioni e associazioni locali, propone un percorso formativo intitolato Le vertigini dei naviga(n)ti rivolto in particolare a genitori, operatori sociali e sanitari ed educatori sui temi legati alle fasi della  preadolescenza e dell’adolescenza.

Gli incontri che si svolgeranno alle ore 21.00 presso la sala del Cinema “G.Borsi” di Ceva,  vogliono essere un’occasione di approfondimento e confronto con specialisti di consolidata esperienza a livello nazionale, per affrontare al meglio le sfide educative che coinvolgono direttamente la comunità e alle quali non possiamo non rispondere se vogliamo essere punti di riferimento per i nostri ragazzi. Di seguito è possibile scaricare la locandina dell’evento.