Comunità Montana Alto Tanaro Cebano Monregalese

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Il territorio

Il territorio - Il Parco Naturale Alta Valle Pesio e Tanaro

E-mail Stampa PDF
Indice
Il territorio
La Riserva naturale Speciale delle Sorgenti del Belbo
Il Parco Naturale Alta Valle Pesio e Tanaro
Valli principali
Tutte le pagine

Il Parco Naturale Alta Valle Pesio e Tanaro, istituito nel 1978 a tutela delle zone alpine e boschive, ricade per alcune porzioni di territorio nei comuni di Roccaforte Mondovì e di Briga Alta. Il Parco offre lo spettacolo di una flora assai varia, circa 2000 specie, di cui molte endemiche e di una fauna altrettanto ricca composta da camosci, cinghiali, caprioli, cervi, galli forcelli, pernici bianche, lepri, con la recente ricomparsa del lupo.

Un singolare fenomeno, che interessa buona parte del territorio comunitario e crea uno dei paesaggi più  caratteristici e suggestivi di tutta l’Europa, è quello del carsismo, che ha originato un impressionante sistema di grotte (per oltre 150 km di sviluppo sotterraneo complessivo). Alcune di esse sono aperte per le visite al pubblico (Bossea, Caudano, Dossi), altre sono di specifico interesse speleologico. La grotta di Bossea è caratterizzata dalla presenza di acque ipogee che formano laghi, rapide e cascate.

Reperti fossili, a testimonianza di preistoriche forme di vita, sono stati rinvenuti nelle varie cavità; il più suggestivo è  lo scheletro di Ursus Speleus (animale pleistocenico che poteva raggiungere i 2,5 metri di lunghezza e 1,80 metri di altezza) ricostruito ed esposto all’interno della Grotta di Bossea.

Tutto il territorio vanta la presenza di sorgenti e fonti di acqua limpida e freschissima. Alcune sono incanalate in un sistema produttivo di acqua oligominerale dai diversi e specifici benefici: si elencano le fonti San Bernardo di Garessio, quelle di Roccaforte M.vì – Lurisia (San Maurizio e Santa Barbara), la sorgente Liset a San Giacomo di Roburent, le acque sulfuree a Vicoforte.

In particolari siti sono inoltre attive le terme per cure idropiniche, bagni dermatologici, fangoterapia, inalazioni: a Lurisia Terme (Roccaforte M.vì) e a Garessio (sorgente Rocciaviva). In entrambe sono fruibili anche moderni centri benessere.



Ultimo aggiornamento Giovedì 17 Febbraio 2011 11:49